Micol 27 anni

Ciao Stagista Parlante, ti sto scrivendo dall’aeroporto di Bergamo con la speranza che questo mio sfogo sua reso pubblico. Sto partendo per Amsterdam per intraprendere un nuovo capitolo della mia vita lasciando l’Italia perché dopo due anni di stage e di lavoro interinale sono stanca di vivere con l’ansia di cercare di calibrare ogni centesimo per sopravvivere, stanca di dover dipendere dai miei a 27 anni come se ne avessi 15! Vado via dall’Italia stanca, delusa e amareggiata. Vado via per realizzare la mia vita e iniziare a fondare le basi per il mio futuro. Sono stanca di lavorare 12 ore al giorno per 500 euro e pagarne 450 di affitto! Sono stanca di essere sfruttata e poi lasciata per la sua strada. Sono stanca delle promesse di questa classe politica che ti da 80 euro al mese per tapparti la bocca ma poi scopri di essere talmente sottopagata che non ti toccano nemmeno quelli! Spero che questo messaggio arrivi a tutti questi bei musi che ci riempiono di slogan e di promesse solo per guadagnare un posto in parlamento. Spero che lo sentano anche i sindacati che si riempiono la bocca di diritti per i lavoratori e poi mangiano e bevono con chi non fa niente per noi giovani e il nostro futuro. Spero che lo leggano gli imprenditori delle aziende che mi hanno promesso il mondo, che mi hanno riempita di complimenti per il mio lavoro ma poi non hanno mai soldi per inserirmi nel loro budget. GRAZIE A TUTTI A MAI PIÙ RIVEDERCI! Micol

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: