Alla scoperta di Garanzia Giovani, cos’è e come funziona?

La disoccupazione giovanile in Italia si attesta intorno al 30% da molti anni. Una cifra preoccupante accanto a quella del numero di Neet (giovani che non studiano e non lavorano) che nel 2020 ha raggiunto il 20%.

Per contrastare e cercare di mitigare il fenomeno dei Neet, nel 2013 è nata Garanzia Giovani o Youth Guarantee.

Si tratta di un Piano Europeo di fondi da destinare a paesi membri con disoccupazione superiore al 25% (tra cui l’Italia), da utilizzare per politiche di orientamento, formazione e inserimento nel mercato del lavoro di giovani tra i 15-29 anni di età che non studiano e non lavorano.

Come funziona Garanzia Giovani?

Il programma garanzia giovani viene gestito e organizzato a livello regionale. Ogni Regione, tramite i centri per l’impiego ed enti privati preposti registra e prende in carico i giovani che ne fanno richiesta.

Il giovane farà una serie di colloqui per meglio delineare il suo profilo, in maniera tale che venga indirizzato a seconda dei casi a un percorso di formazione o di lavoro.

Le misure di garanzia giovani si articolano in:

Schema di Garanzia Giovani

Il 60% delle azioni di politica di lavoro riguardano i tirocini

Lo stage extra-curricolare è la forma più gettonata dalle imprese che aderiscono al programma. Il tirocinio fatto con garanzia giovani non ha regole o vantaggi particolari: è uno stage classico.

Il vantaggio sta nei rimborsi che vengono coperti con i fondi del programma e soprattutto nella mediazione dei centri per l’impiego che fanno da mediatore tra il giovane e l’azienda.

Il 27% circa viene assunto al termine del tirocinio.

Garanzia Giovani ci dimostra ancora una volta come le opportunità sono frammentate

Il programma garanzia giovani viene gestito a livello locale proprio perché il territorio italiano è diverso specialmente in termini di opportunità per i giovani.

Dei 1,200 milioni di giovani Neet iscritti e presi in carico (al 31 agosto 2020) soltanto 175.000 sono stati presi avviati a una misura di accompagnamento al lavoro: il 14%.

L’81% di coloro che sono stati presi in carico con una politica attiva proviene da 4 regioni (Lombardia, Piemonte, Toscana, Campania).

La regione Sicilia per esempio dei 137.000 presi in carico, solo lo 0,7 è stato accompagnato con una politica attiva.

La morale della favola è: non sembra tutto oro quello che luccica.

E’ una tematica che approfondiremo meglio, promesso.

Segui il blog via e-mail

Tutti i diritti sono riservati a Lo Stagista Parlante ai sensi della legge 248/2000 della Rep. Italiana

Michele Morreale

Michele Morreale

Founder Lo Stagista Parlante Classe 1991, Siciliano di Milano. Nella vita di tutti i giorni mi occupo di Marketing Analitico e aiuto le aziende a conoscere i loro clienti. Nel tempo perso scrivo e sforno idee a go go. Lo Stagista Parlante è una di queste idee https://lostagistaparlante.com/about_michelemorreale/

Potrebbero interessarti anche...

Che ne pensi di questo articolo? Dacci la tua su, commenta!